Roquette, decadimento qualitativo e scorrettezza dei dealer

In questi giorni uno dei maggiori rivenditori di assenzio mondiali, absinthes.com, ha inviato a tutti gli iscritti della sua newsletter dei codici sconto su alcuni prodotti del suo catalogo, fra oggettistica e absinthes…e la “sorpresa” sta proprio qui…tra i vari assenzi in promozione c’è anche il Roquette, storico ed - un tempo - acclamato prodotto della distilleria Pernot.

 

Diciamo un tempo perché ormai da quasi un anno in molti hanno segnalato il calo drastico della qualità di questo assenzio (purtroppo in linea con il trend di altri prodotti della medesima distilleria), che in alcuni casi sembra passi il confine fra una distillazione scarsa ed una proprio sbagliata.

La cosa è stata segnalata da molti assenziofili in tutto il mondo, ma da parte di Pernot non si è mossa foglia. Ma l’atteggiamento peggiore, a parere di chi scrive, è stato ed è quello di absinthes.com, che oltre a continuare a vendere la partita “controversa” di Roquette, la pubblicizza e la spinge con sconti e video promozionali, evidentemente - questo viene da pensare - per liberarsi il prima possibile di bottiglie che altrimenti rischierebbero, una volta appurata dai più lo scadimento qualitativo, di rimanere in magazzino.

Approfondiremo la questione assaggiando alcuni campioni di varie bottiglie di Roquette incriminato, intanto avvertiamo i nostri lettori di tenersi cautelativamente alla larga da questo assenzio.

A presto.


Stampa   Email
Non sei autorizzato ad inserire commenti.

Commenti offerti da CComment