L’Ancienne Absinthe (batch 2010)

Assenzio: L’Ancienne

Realizzato da Stefano Rossoni

Batch 2010

Distilleria Zufanek (Rep. Ceca).

Absinthe L'AncienneQuesto Absinthe ha una storia molto particolare, infatti nasce dall’idea avuta da Stefano alcuni anni fa di provare a replicare in un assenzio contemporaneo (per quanto possibile) le particolarità e le caratteristiche di un Pre-bando. La sfida, ardua ed affascinante ha avuto molteplici tappe, alcune polemiche in campo internazionale e numerose versioni che hanno portato alla realizzazione di questo Absinthe, che comunque rimarrà nella storia della fata verde e del quale sono ben fiero di averne realizzato l’etichetta.

OLFATTO: L’odore da puro è molto complesso, pieno, con un aroma deciso e spezzato, mediterraneo con un vago sentore linneo di barrique; si percepisce una nota d’alcool lievemente pungente che mi ha fatto pensare che all’assaggio questo Absinthe potesse essere aggressivo.
Voto 8

COLORE: Il colore da puro è un bellissimo verde/marrone screziato di riflessi d’Ambra, molto luminoso ed estetico che da l’idea di un prodotto da un invecchiamento importante che sicuramente non ha e che quindi non può che essere frutto della maestria produttiva di Stefano
Voto 8,5

LOUCHE: Il Louche è uno dei tanti pregi di questo Assenzio, di una regolarità difficilmente riscontrabile nella quasi totalità degli Absinthe contemporanei, corposo, né troppo veloce, né troppo ritardato, perfetto.
Voto 9

COLORE FINALE: Il colore finale è un Verde/grigio molto corposo ed intenso.
Voto 8

AL PALATO: All’assaggio L’Ancienne mantiene tutte le promesse, a differenza dell’aspettativa creata dalla nota d’alcool leggermente pungente riscontrata all’odorato il gusto di questo Assenzio è morbido e rotondo, ottimamente bilanciato, l’anice non è preponderante e, pur presente, lascia spazio ad un’Artemisia di ottima qualità e ad un complesso d’aromi speziato, leggermente piccante e dal gusto “mediterraneo” con un inedito accento barricato veramente piacevole e morbido che dona al complesso ed in maniera convincente l’idea di un prolungato invecchiamento in botte.

Il Gusto di questo L'Ancienne è deciso ma mai aggressivo, complesso, lascia in bocca un aroma piacevole e persistente su lingua e palato
Voto 8+

Un ottimo assenzio davvero, nel quale si sente decisamente la mano di Stefano e che considero seriamente il miglior Absinthe moderno che abbia assaggiato. Alla domanda se ricordi un pre-bando posso rispondere che ci si avvicina, se non altro per la qualità indubbia degli ingredienti.

Quello che gli manca - rispetto ad un Vintage - sono quella morbidezza e rotondità d’aroma dati da cento anni d’invecchiamento.

Voto finale: 8+ da provare ed amare.

 

Leggi anche: L’Ancienne Absinthe - la ricerca dell’assoluto



Stampa   Email
Non sei autorizzato ad inserire commenti.

Commenti offerti da CComment