Jade Terminus Oxygénée Absinthe Supérieure - note di degustazione

L'assenzio Jade Terminus Oxygénée Absinthe Supérieure è stato creato da Ted Breaux in omaggio all'absinthe Oxygénée Cusenier, uno degli assenzi più interessanti della Belle Époque.

Informazioni pià specifiche sulla storia di questo assenzio potete trovarle nell'articolo: L'assenzio Jade Terminus Oxygénée e l'antico absinthe "ossigenato" a cui fedelmente si ispira

 

Assenzio: Jade Terminus Oxygénée Absinthe Supérieure
Distilleria: Combier
Ideato da: Ted Breaux - Jade Liqueurs
Tipologia: Verde
Batch: 2014

 

Colore - 9/10

Pre-diluizione: Il colore iniziale è un nitido verde mela, con luminosità d'orate.

Post-diluizione: Dopo la diluizione aumenta la brillantezza e le sfumature verdi e gialline

 

Louche - 18/20

Sviluppo: Il louche avviene come gli altri Jade perfettamente, con delle oil trails che piano piano si perdono in un intorpidimento che parte del basso fino ad omogenizzarsi sempre meno lentamente.

Consistenza: Alla fine diviene opaco e consistente, dall'area cremosa come poi si conferma essere all'assaggio.

 jade terminus oxygenee assenzio absinthe 1

Aroma - 28/30

Puro: L'aroma da puro emana un forte sentore di acquavite di vino (eau de vie) leggermente piccante con rilievi grappini e muschiati, che fa da supporto a un rigoglioso anice verde e artemisia absinthium fiorito.

Diluito: Dopo l'aggiunta dell'acqua fiorisce un profumo così gradevole che sembra riempire tutta la stanza. Ci sono fresche note di assenzio alpino e menta con un notevole profumo di anice.

 

Al palato - 38/40

Profilo aromatico: Sorseggiandolo si è avverte prima di tutto la cremosità dell'anice e complessivamente un po' pungente. Poi una omogeneità di sapori fino ad avvertire lentamente artemisia absinthium che giunge con intensità. C'è un animo "vintage" che accompagna l'eau-de-vie e l'invecchiamento di circa tre anni. Come avviene anche con gli altri Jade la bocca si riempie di sapori in modo graduale e "alternato", susseguendo note che possono essere ora fruttate, ora mentolate, poi più incisive, poi floreali e speziate. Un'alternanza piena di sapori.

Persistenza aromatica: rimane in bocca un retrogusto stimolante che ricorda gli albori medicinali dell'assenzio, e persiste a lungo al palato anche dopo la deglutizione, in particolare l'assenzio e l'anice lascinado un finale aromatico un po' mentolato. 

Assenzio Jade Terminus Oxygénée Absinthe 

Considerazioni e Voto finale - 93/100

È un mix unico di assenzio "vintage" che ricorda quella dei più classici assenzi storici, ma con sfumature moderne che fanno esaltare le erbe di qualità che non sempre è facile trovare negli assenzi moderni. Ci si può sicuramente affezionare in modo particolare a questo assenzio e posizionarlo insieme ad altri storici "top di gamma". 

Commenta (0 Commenti)
Soixante-cinq Assenzio, distilleria Devoille

Soixante-cinq Assenzio, distilleria Devoille

Assenzio Soixante-cinq - distilleria Devoille.

 

Premessa: Siamo innanzi ad un classico Absinthe di casa Devoille, con quindi i pregi ed i difetti o meglio, le particolari caratteristiche ben riconoscibili di questa distilleria.

La bottiglia di vetro chiaro, altra particolarità di quasi tutti gli assenzi Devoille, non mi piace particolarmente, è pur vero che non c’è una colorazione verde da tutelare particolarmente, ma comunque trovo piuttosto sciatta la presentazione; apprezzo invece l’etichetta stampata su carta martellata ovviamente opaca, i colori si sposano bene con il contenuto della bottiglia, infatti questo Assenzio, come quasi tutti i Devoille, ha un colore foglia morta con vaghi riflessi verde oliva, la grafica richiamante le etichette storiche, è piacevole.

Commenta (0 Commenti)

Grön Opal Assenzio

ASSENZIO: Absinthe Grön Opal

DISTILLERIA: Svensk Absint

PAESE: Svezia

GRADAZIONE ALCOLICA: 72%

TIPOLOGIA: Verte

Gron Opal Absinthe

Commenta (0 Commenti)

Justifiée & Ancienne Assenzio

ASSENZIO: Justifiée & Ancienne
GRADAZIONE ALCOLICA: 65%
DISTILLERIA: Martin Zufanek
PAESE: Repubblica Ceca
TIPOLOGIA: Verte

Assenzio Justifiée & Ancienne

Commenta (0 Commenti)

Quarantine Assenzio

ASSENZIO: Quarantine
GRADAZIONE ALCOLICA: 55%
DISTILLERIA: Thor Wallgren Distillery
PAESE: Svezia
TIPOLOGIA: Verte

Assenzio Quarantine

Commenta (0 Commenti)

Wolf Chili Assenzio

ASSENZIO: Wolf Chili
GRADAZIONE ALCOLICA: 66,6%
DISTILLERIA: Valkyria Distillery AB
PAESE: Svezia
TIPOLOGIA: Rouge

Wolf Chili absinthe

QUALCHE PAROLA D'INTRODUZIONE:

Negli ultimi anni, un Paese inaspettato sta acquistando una discreta rilevanza nel mondo dell’assenzio: la Svezia. La distilleria Valkyria, di cui ci occupiamo oggi con un prodotto assai atipico, è stata la prima del suo paese, ma a seguirla sono presto arrivate la Svensk Absinth – che produce gli straordinari Gron Opal e Vit Opal – e Thor Wallgren, con il suo economico Quarantaine.

Io della distilleria Valkyria non avevo mai assaggiato niente, prima di avvicinarmi a questo Wolf Chili: più volte avevo pensato di farlo, ma avevo sempre rimandato. Alla fine, però, ho ceduto, e il motivo tutto sommato è abbastanza semplice: hanno prodotto un rouge.

Commenta (0 Commenti)

Imperiale Absinthe

ASSENZIO: Impériale
GRADAZIONE ALCOLICA: 60%
DISTILLERIA: Absinthe de l’Herboriste
PAESE: Svizzera
TIPOLOGIA: La Bleue

 

Assenzio Imperiale

 

Commenta (0 Commenti)

Rocketer Absinthe

Recensione di: Michele Ridella

ASSENZIO: Rocketer (2017)
GRADAZIONE ALCOLICA: 72%
DISTILLERIA: HG
TIPOLOGIA: Verte

Rocketer assenzio

Commenta (0 Commenti)

La Bleue Authentique du Val-de-Travers Absinthe

Recensione di: Michele Ridella

ASSENZIO: La Bleu Authentique du Val-de-Travers
GRADAZIONE ALCOLICA: 54%
DISTILLERIA: Distab Sarl / Christophe Racine
PAESE: Svizzera
TIPOLOGIA: Verte


 

Assenzio La Bleue Authentique du Val-de-Travers

Commenta (0 Commenti)

Apocalypse Absinthe

Recensione di: Michele Ridella

 

ASSENZIO: Apocalypse
GRADAZIONE ALCOLICA: 65%
DISTILLERIA: Absintherie Bourbonnaise
PAESE: Francia
TIPOLOGIA: Verte

 


 

PRESENTAZIONE

Diciamo... particolare.

Era un po' di tempo che vedevo questa bottiglia a forma di teschio in vendita. E, detta papale papale, non è che mi ispirasse un granché: piuttosto comprensibile, dal momento che i prodotti in bottiglie di questo tipo sono al 99% porcherie che poco hanno a che spartire con l'assenzio autentico (credo che le uniche eccezioni siano proprio questo Apocalypse e la Skull Edition del Twin Tec). Anche il nome era quel che era, e la confezione di cartone con teschi, falci e citazioni bibliche non lasciava certo ben sperare.

D'altra parte, una volta appurata l'autenticità dell'Apocalypse, la presentazione non risulta poi così brutta. Particolare, certo, e senza dubbio molto moderna, niente a che vedere con le bottiglie classicheggianti in stile Jade o Parisiennes, ma non per questo brutta. Ha quel tocco di trash che a me in fondo non dispiace.

Il vetro trasparente non è mai la migliore delle scelte, ma visto il colore originale di questo Apocalypse si può soprassedere.

Apocalypse Assenzio

Commenta (0 Commenti)

La Pèlerinage - HG italiano (batch 2015)

INTRODUZIONE:

Fino a poco tempo fa, se pensavo agli HG italiani, pensavo soltanto al Farom e al Kirkhope: non ho mai saputo ce ne fosse anche un terzo. Scoprirlo non ha potuto che riempirmi di gioia, soprattutto vista la qualità del prodotto. Perché tagliamo subito la testa al toro: questo assenzio è davvero buono. Quando assaggio un assenzio sapendo che poi dovrò scriverne una recensione che il distillatore leggerà ho sempre un po' d'ansia: e se non dovesse piacermi? Dovrei scriverlo, che non mi è piaciuto, e inevitabilmente mi sentirei in colpa. Ma fortunatamente non mi sono mai trovato in una simile situazione, men che meno questa volta.
Il campione che ho avuto il piacere di assaggiare è un prototipo del 2015, quindi le mie opinioni sono relative a quella versione.
Di nuovo, grazie ad Eros per avermelo fatto assaggiare e grazie a Dario per il suo lavoro.

 

La Pèlerinage - assenzio HG

Commenta (0 Commenti)

Assenzio 1837

INTRODUZIONE:

Questo assenzio HG distillato in Canada si propone come replica dello storico Berger. Ora, io non ho mai avuto il piacere e l'opportunità di assaggiare l'originale, ma tra i vintage è quello che in assoluto più bramo, dal momento che il Verte Suisse della Jade – anch'esso replica del Berger – è forse in assoluto il mio assenzio preferito (penso in particolare e con nostalgia a quella vecchia batch del 2006). Questo 1873, pur mantenendo un suo profilo individuale, me l'ha ricordato molto, e non ho quindi potuto fare a meno di adorarlo.
Prima di cominciare, dunque, vorrei ringraziare sentitamente Eros per avermene fatto avere un campione e Ken per il suo lavoro (oltre che per la piacevole chiacchierata).
Aggiungo inoltre che il sample che ho avuto il piacere di assaggiare risale al 2010, e quindi le mie opinioni sono strettamente inerenti a quella versione.

Assenzio 1873

Commenta (0 Commenti)

L’Enjôleuse Absinthe - anice e feuille morte

Di Michele Ridella:

L'Enjôleuse AbsintheASSENZIO: L’Enjôleuse (2012), Fût de chêne

GRADAZIONE ALCOLICA: 72%

DISTILLERIA: Paul Devoille

TIPOLOGIA: Verte

 

INTRODUZIONE

Approfitto dell’introduzione per affrontare un dettaglio di questo assenzio che non toccherò durante la recensione vera e propria: l’affinamento in botte. Questo non solo perché non ho mai avuto modo di assaggiare L’Enjôleuse senza affinamento, e mi risulterebbe quindi impossibile fare un confronto, ma anche perché questo è in assoluto il primo assenzio (e, che io sappia, il primo alcolico in generale) con cui entro in contatto che abbia attraversato tale processo. Discuterne va quindi oltre le mie competenze.

Commenta (0 Commenti)

Doubs Mystique Absinthe

Di Michele Ridella

Doubs Mystique AbsintheASSENZIO: Doubs Mystique
GRADAZIONE ALCOLICA: 65%
DISTILLERIA: Emile Pernot
TIPOLOGIA: Verte

 

INTRODUZIONE

Il Doubs Mystique è un assenzio che ha attratto la mia curiosità per qualche tempo, senza che sapessi bene perché. E, come molte delle cose che attraggono la mia curiosità (si tratti di assenzi o meno) sembrava non potessi averlo: fuori produzione. Poi ho scoperto Caves du Roy, dove ho trovato alcuni assenzi fuori produzione e, tra questi, il Doubs; appena si è presentata la giusta occasione, ne ho approfittato.

 

Commenta (0 Commenti)

Instagram Assenzio Italia Facebook L'Académie d'Absomphe - Associazione italiana per la tutela dell'Assenzio Gruppo Facebook Assenzio Italia Telegram Assenzio Italia Twitter @Assenzioinfo YouTube: AssenzioItaliait TikTok Assenzioitalia